Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Due Como, dentro e fuori Palazzo Cernezzi

Mentre si insediava, il 17 luglio, il Consiglio comunale di Como, frutto della “storica” ultima consultazione elettorale che ha visto contemporaneamente l’assenza della maggioranza degli elettori e la vittoria delle destre, un’altra Como si è data appuntamento per la sedicesima Marcia di Como senza frontiere per i diritti umani di tutte, tutti.

Così dentro al Palazzo si è celebrata la festa istituzionale della nuova maggioranza, fuori il ricordo umano e civile delle vittime di leggi ingiuste e assassine che hanno trasformato il Mediterraneo in un cimitero marino. Dentro fiori offerti alle consigliere e alle assessore dal sindaco, fuori l’omaggio commovente ai tanti uomini, donne, ragazze/i  bambine/i che non sono riusciti neppure ad arrivare nella fortezza Europa, uccisi prima in mare dalle sue leggi incivili. Fuori l’autodenuncia delle Donne in nero «Siamo tutte clandestine», dentro le prime schermaglie per l’elezione della presidenza del Consiglio comunale andata, come previsto, ad Anna Veronelli. Soddisfazione degli attivisti e delle attiviste di Como senza frontiere per la riuscita e la severa compostezza dell’iniziativa (i e le partecipanti hanno marciato per un’ora, ciascuno mostrando un cartello con l’immagine di una vittima del razzismo e della xenofobia imperante) che ha unito otre 50 persone. Non tutti i consiglieri e le consigliere comunali hanno gradito il volantino di Csf, alcuni lo hanno rifiutato considerando evidentemente la lotta per i diritti umani non compatibile con la loro cultura politica e personale. Il sindaco Mario Landriscina, prima dell’inizio del Consiglio,  si è fermato un  attimo al presidio, avanti all’ingresso del Comune, della Como solidale con la portavoce di Csf Annamaria Francescato che gli ha consegnato la lettera con la richiesta di un incontro sui doveri urgenti della città. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

Il neo sindaco Mario Landriscina al presidio di Como senza frontiere

[foto Fabio Cani, ecoinformazioni]

2 commenti su “Due Como, dentro e fuori Palazzo Cernezzi

  1. ecoinformazioni
    18 luglio 2017

    L’ha ribloggato su comosenzafrontiere.

  2. Noi speriamo che…ce la caviamo

I commenti sono chiusi.

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Ecoattivi

Sostengono ecoinformazioni

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: