Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

21, 24 e 25 aprile/ A Inverigo Liberazione a km zero

È vario ed articolato, quest’anno, il programma di iniziative proposte dal Comune di Inverigo per la festa della Liberazione. Come già avvenuto in occasione dell’8 marzo, si conferma la tendenza della nuova maggioranza ad occuparsi oltre che delle questioni più “pratiche”, anche di quelle che possono apparire come ricorrenze simboliche, nell’ottica che compito di una amministrazione non sia solo asfaltare le strade, ma anche assicurare la crescita civile di una collettività mediante la memoria del passato e la coscienza del presente.

Un 25 aprile che inizierà con 4 giorni di anticipo, dato che la sera del 21 presso la sala consiliare l’avvocato Filippo Meda, figlio di quel Luigi Meda che fu presidente del Cln di Milano, racconterà eventi vissuti in prima persona inerenti la resistenza nell’inverighese. La serata sarà presentata da Daniele Corbetta Istituto di Storia contemporanea PierAmato Perretta.

La sera di lunedì 24 nella medesima sala, sarà la volta del poeta Simone Savogin, accompagnato dalla musica dei D’Altrocanto, di mettere in scena il processo al giovane partigiano Giancarlo Puecher, poi trucidato a Erba nel dicembre 1943.

Il clou delle celebrazioni sarà ovviamente nella giornata del 25.

Più “istituzionale” la mattinata, con la messa alle 9,30 presso la chiesetta di S. Biagio a Bigoncio, il successivo corteo fino al vicino municipio con gli interventi del Sindaco Ape e del Presidente dell’Anpi Monguzzo, e con i canti dei CorolLario; a seguire alle 11,30 il corteo ai monumenti di Bigoncio e di Carpanea, a ricordare i martiri che persero la vita nel corso della strage nazifascista lungo la Como-Bergamo nei giorni della Liberazione.

Si prosegue con un programma più inconsueto nella seconda parte della giornata, che vede il contributo importante di associazioni del territorio, dal Cai al Circolo Fotografico,  all’Apai Associazione Pensionati e Anziani, all’associazione Orrido di Inverigo e altre:

alle 12,30 il Rancio Resistente a cura del Cai, presso la sede della stessa associazione in via Rocchina, il cui ricavato sarà interamente devoluto alle popolazioni colpite dal sisma in Italia centrale;

alle 14 sempre presso la sede CAI, l’inaugurazione della mostra fotografica “I Muri della Memoria” a cura del Circolo Fotografico;

alle 14,30 partirà dal medesimo luogo il “percorso della Resistenza”, una passeggiata verso i luoghi simbolo della Resistenza e dell’Antifascismo a Inverigo, dalla villa La Rotonda sede del locale CLN, al Municipio allora tristemente famoso come luogo di detenzione e tortura, alla vicina abitazione dove vennero catturati per essere internati i nonni di Liliana Segre;

si torna alle 17 nuovamente presso la sede Cai, fulcro del pomeriggio, per una esibizione dei Corollario e uno spuntino.

In definitiva, quest’anno gli inverighesi che vogliano celebrare degnamente il 25 aprile non avranno la necessità di scendere a Milano per il corteo del pomeriggio: finalmente una Liberazione a km zero! [Federico Brugnani, ecoinformazioni]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18 aprile 2017 da in Antifascismo, Politica, storia con tag , .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Ecoattivi

Sostengono ecoinformazioni

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: