Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

24 marzo/ Contro il degrado della frontiera

Chi visita oggi la ex Yugoslavia si stupisce e piange la follia del potere che ha determinato orrori, morte, pulizia etnica, razzismo violento, distruzione, disastri ambientali e infinito dolore in luoghi di frontiera che oggi vengono invece attraversati senza neppure un controllo dei passaporti. La civiltà, con la conseguente abolizione di steccati violenti e anacronistici, talora avanza e vengono recuperati spazi e luoghi sottratti all’umanità e al territorio. Ci piace pensare che l’abbellimento della frontiera che Legambiente di Como organizza venerdì 24 marzo dalle 10 all’ingresso della Dogana di Ponte Chiasso sia un’avvisaglia, anche nel nostro territorio, della prospettiva che vedrà anche la nostra frontiera aperta a tutte e tutti. Solo allora potrà essere bella. Allora sarà certamente importante conservare la memoria delle violenze che essa ha determinato, mortificando la dignità e i progetti di vita dei migranti e lasciando invece libertà al passaggio di merci di un commercio internazionale e di un potere finanziario assassino spesso causa della fuga, criminalmente ostacolata dall’Europa, di interi popoli dalla loro terra.  D’altra parte, se uno degli obbiettivi di Legambiente, a Como come altrove, è trasformare il degrado in bellezza, certamente il luogo da cui partire a Como è la frontiera, simbolo del degrado politico e umano di un’Europa che stenta a darsi una politica che riconosca i diritti delle persone e intanto uccide folgorando le vittime a cui si è negato il diritto di passaggio.

Quello che è certo, al di là dei nostri auspici, ed è annunciato dal comunicato dell’associazione ambientalista comasca, è  che «Il Circolo Legambiente di Como Angelo Vassallo,  il negozio Il seme e l’Ufficio delle Dogane hanno sottoscritto un protocollo di collaborazione per la cura di due fioriere collocate di fronte all’ingresso della Dogana che è luogo di grande significato, posto tra Svizzera e Italia, all’ingresso del nostro Paese e della città di Como.

L’iniziativa rientra nelle attività che il Circolo Legambiente realizza per contrastare il degrado urbano e promuovere una maggiore attenzione e cura nei confronti del verde, dell’ambiente e degli spazi pubblici, in collaborazione con privati, enti e organizzazioni, istituzioni pubbliche.  La cura delle fioriere sarà a cura dei volontari del Circolo Legambiente, coadiuvati da un gruppo di commercianti del quartiere, mentre la piantumazione è offerta dal negozio Il Seme di Como.

Il giorno 24 marzo, alle ore 10, presso la dogana di Ponte Chiasso si svolgeranno i lavori di piantumazione delle fioriere e saranno presenti alcuni volontari del Circolo, la direttrice dell’Ufficio delle Dogane, dott.ssa Marzia Mariotti e una delegazione di commercianti del quartiere. Nell’occasione presenteremo ai giornalisti presenti gli obiettivi e i contenuti dell’iniziativa».

Un commento su “24 marzo/ Contro il degrado della frontiera

  1. ecoinformazioni
    23 marzo 2017

    L’ha ribloggato su comosenzafrontiere.

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 marzo 2017 da in Ambiente con tag .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Ecoattivi

Sostengono ecoinformazioni

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: