Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Frontiera assassina/ Un altro ragazzo africano fulminato al confine italo-svizzero

I soccorritori sono intervenuti nel pomeriggio del 18 marzo alla stazione di Chiasso. Un ragazzo africano, nel tentativo di passare, sul tetto di un vagone ferroviario, la frontiera   criminalmente chiusa alla libera circolazione delle persone, è rimasto fulminato ed è gravissimo. La violenza, che si esprime con razzismo e ignoranza, illegalità e ingiustizia, indifferenza e cattiveria,   subita dalla nuova vittima chiama tutte e tutti alla mobilitazione a partire dalla manifestazione di oggi 19 marzo alle 14,30 alla Stazione di Balerna e alle 15,15 a Como San Giovanni per raggiungere alle 16  Sant’Eusebio in via Volta a Como. Nel seguito [da WelleCom] il comunicato di sabato 18 marzo della Polizia Cantonale Svizzera. 

«La Polizia cantonale comunica che un uomo oggi pomeriggio, poco dopo le 17:00, è rimasto gravemente ferito sul tetto di un vagone di un treno, giunto dall’Italia, folgorato dalla scarica sprigionatasi dalla linea di contatto delle ferrovie. L’uomo si trovava sul tetto del treno, che si dirigeva verso nord, per motivi e modalità che l’inchiesta dovrà stabilire. Sono intervenuti agenti della Polizia cantonale, della Polizia comunale di Chiasso, i pompieri di Chiasso e Mendrisio e i soccorriti del SAM che hanno soccorso l’uomo. Sono pure in corso accertamenti per stabilire l’identità della persona coinvolta».

2 commenti su “Frontiera assassina/ Un altro ragazzo africano fulminato al confine italo-svizzero

  1. ecoinformazioni
    19 marzo 2017

    L’ha ribloggato su comosenzafrontiere.

  2. Pingback: Medienspiegel: 20. März 2017 | antira.org

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 marzo 2017 da in diritti, immigrazione con tag .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Ecoattivi

Sostengono ecoinformazioni

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: