Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Triangoli rosa

olocausto-omosessualiAl  ricordo dello sterminio degli omosessuali in biblioteca a Como, il 28 gennaio, ha avuto come relatori Guglielmo Invernizzi, presidente dell’Anpi provinciale, e Giovanni Boschini, presidente dell’Arcigay di Varese. In sala, del Comune di Como, solo l’assessore Marcello Iantorno e la consigliera Celeste Grossi, insieme ad un’altra cinquantina di persone, tra loro pochissimi i giovani.

La conferenza, che vedeva trattati temi di solito trascurati, è iniziata con un messaggio di delusione da parte di Invernizzi, che ha espresso il suo disappunto nel vedere la sala più che per metà vuota, e in seguito, anche la sua valutazione negativa della Cerimonia ufficiale di consegna delle onorificenze della mattina, dove la Prefettura non aveva permesso l’affissione delle bandiere dell’Anpi e aveva fatto mancare la lettura dei meriti dei partigiani durante il periodo della liberazione dell’Italia.

L’intervento principale di Giovanni Boschini ha fornito dati statistici illustrando anche come la stampa tedesca del regime aveva presentato i fatti.

Il discorso ha seguito cronologicamente la tragedia sin dagli inizi della persecuzione  fino alla liberazione dai campi di concentramento e sterminio. Ma,  come ha sottolineato Boschini, per la comunità omosessuale le persecuzioni non terminarono con la fine del periodo nazista, ma continuano tuttora anche in Italia. È gravissimo che in alcune dittature orientali, l’omosessualità sia ancora ferocemente perseguita persino con la pena di morte. L’Italia stessa, nonostante la recente legalizzazione delle Unioni civili per le coppie gay e lesbiche è tra i paesi più omofobi del mondo. [Miriam Cimmino, ecoinformazioni]

 

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 febbraio 2017 da in diritti, memoria, storia con tag , , .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: