Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Nessi e Grossi: No ai Cie, sì all’accoglienza

nociesbarreLuigi Nessi e Celeste Grossi contro ogni ipotesi di Cie a Como. I Consiglieri di Paco-Sel chiedono invece al sindaco e alla Giunta di assicurare l’accoglienza a partire dalla messa a disposizione dello spazio ex Drop in e dall’impegno per ottenere la Caserma De Cristoforis. Leggi nel seguito il testo del comunicato dei consglieri di Paco-Sel.

«I consiglieri comunali di Paco-Sel, Celeste Grossi e Luigino Nessi, invitano, come già fatto in numerose altre occasioni, il sindaco e la giunta del Comune di Como, a insistere con il Prefetto affinché il Campo di Via Regina Teodolinda accolga anche le persone che arrivano di notte. Pensiamo che lasciare d’inverno donne e uomini all’addiaccio sia disumano.

L’accoglienza è un dovere e pensiamo che sia compito delle istituzioni trovare soluzioni adeguate e non di qualche meritoria Comunità parrocchiale.

Nel contempo siamo convinti che si debbano aprire ulteriori spazi di accoglienza anche per le persone italiane che dormono sotto i portici o negli androni degli edifici cittadini.

L’ex Drop-In, di viale Roosevelt, che è stato sede del primo dormitorio pubblico, sarebbe un primo spazio possibile.

Per noi ottimale sarebbe la caserma De Cristoforis, bene militare, vuoto, che ritornerebbe alla città, per essere usato per costruire equità e coesione sociale, premesse per una convivenza di pace.

Le voci della possibile apertura di un centro CIE nella nostra città ci inquietano profondamente. Quella dei CIE è una scelta che non condividiamo alla quale ci opponiamo ora e ci opporremo in futuro.

I Centri di Identificazione ed Espulsione sono la dimostrazione evidente del fallimento di politiche migratorie basate su logiche emergenziali inadeguate, inopportune e costose. Anche i recenti fatti di Cona in Veneto lo hanno confermato.

È urgente un piano nazionale di accoglienza diffusa, modello già sperimentato da associazioni attive per la tutela dei diritti di migranti, richiedenti asilo e rifugiati.

La questione dell’immigrazione va affrontata con politiche strutturali, basate su un approccio di equità e di giustizia che sia in grado anche di affrontare il business che speculatori hanno “legalmente” attuato.

La riapertura dei Centri di Identificazione e di Espulsione, prospettata dal ministro Minniti, per velocizzare i rimpatri, contrasta totalmente con la nostra idea di accoglienza, e soprattutto con il rispetto dei diritti umani.»  [Luigi Nessi e Celeste Grossi Paco-Sel]

 

Un commento su “Nessi e Grossi: No ai Cie, sì all’accoglienza

  1. ecoinformazioni
    5 gennaio 2017

    L’ha ribloggato su comosenzafrontiere.

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 5 gennaio 2017 da in diritti, immigrazione, Politica.

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.076 follower

Contatti ricevuti

  • 751,609 hits

ecofacebook

Ecoattivi

Sostengono ecoinformazioni

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: