Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Le Acli di Como e il referendum costituzionale

acliPer una volta Arci e Acli, la cui unità di azione ha spesso dato un contributo decisivo a importanti lotte di civiltà e che insieme sostennero la Costituzione quando il centrodestra voleva violarla, ora danno indicazioni diverse sullo snodo decisivo per la democrazia italiana costituito dal referendum sulla nuova Costituzione. Le Acli comasche si associano alla decisione nazionale e sostengono il sì. Leggi nel seguito il testo integrale firmato dal presidente Emanuele Cantaluppi.

«Questo referendum costituzionale ha visto le Acli di Como particolarmente attive, come è nella loro tradizione di associazione impegnata in percorsi di pedagogia sociale. E’ stata un’occasione che ha riportato le Acli, non solo a Como ma in tutta Italia, al loro compito educativo, formativo e politico nel senso più profondo del termine.

Abbiamo promosso incontri e dibattiti all’interno del gruppo dirigente e all’esterno, in collaborazione con diversi circoli in provincia. Abbiamo dato inoltre vita, insieme ad altre organizzazioni del laicato cattolico, alle serate di approfondimento sul tema “Prima del sì e prima del no”.

L’atteggiamento è stato di dialogo, di ascolto di tutte le opzioni.

La prima preoccupazione che ci ha animato è stata la necessità che i cittadini si esprimano andando a votare, soprattutto in un’occasione così rilevante, per evitare che la sorte di tutti sia decisa da pochi.

Nel merito la posizione delle Acli di Como, coerentemente con quella nazionale, è che le ragioni della riforma siano di gran lunga più convincenti ed efficaci per la società italiana di quelle che tendono a mantenere lo “status quo”.

Stabilità politica, governi e organi di rappresentanza più funzionali, procedure legislative meno complesse e tempi di decisione più ristretti, superamento delle conflittualità tra stato centrale ed enti locali sono una variabile determinante per rilanciare e rafforzare la crescita del Paese.  Tutti obiettivi che si cerca di raggiungere da tempo. In alcuni di questi ambiti, ancora poco definiti e in attesa di una legislazione attuativa, potrebbero aprirsi spazi significativi per le proposte provenienti dalla società civile: questa riforma può rappresentare un’occasione importante per rilanciare il protagonismo politico delle forze sociali.

Per queste ragioni, e rimandando a più ampi documenti dell’organizzazione per approfondimenti, le Acli di Como sollecitano gli associati e i cittadini a partecipare alla consultazione e ad approvare i contenuti della riforma». [Emanuele Cantaluppi, presidente provinciale Acli Como]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 novembre 2016 da in Politica.

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.071 follower

Contatti ricevuti

  • 736,798 hits

ecofacebook

Ecoattivi

Sostengono ecoinformazioni

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: