Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

13 ottobre/ Quinta Marcia per i nuovi desaparecidos

cropped-4-como-senza-frontiere-logo.pngGiovedì 13 ottobre, alle 11,30 in via Regina Teodolinda avanti all’ingresso del Campo governativo, si svolgerà una conferenza stampa nella quale i/ le portavoce illustreranno le proposte della rete Como senza frontiere e sarà riconfermata la necessità e l’urgenza di un incontro con il prefetto che fino ad ora non ha risposto alle richieste della rete. Alle 17 dello stesso giorno, giovedì 13 ottobre, in via Cesare Cantù, avanti al liceo A. Volta di Como, si svolgerà la quinta Marcia per i nuovi desaparecidos. Sono persone non numeri.

In tanti/ e  abbiamo dato fiducia alle istituzioni che hanno assicurato che il Campo di via Regina Teodolinda sarebbe stato, se non la soluzione, almeno un passo nella giusta direzione dei diritti. Per questo in tante e tanti abbiamo distribuito il volantino della Cri che spiegava i termini generali della vita al Campo. Ora dopo 15 giorni dall’apertura il 19 settembre è necessario ottenere che non ci siano luoghi della città estranei alle regole o con regole segrete o mutevoli secondo le scelte di chi ha avuto l’incarico di gestire la situazione. È impensabile che non venga reso pubblico il regolamento del Campo a cui devono assoggettarsi gli ospiti temporanei della città, fermati nel loro migrare da leggi ingiuste e violente. È impensabile che parti della città di Como siano inaccessibili persino ai rappresentanti eletti in consiglio comunale. È necessario inoltre che i costi che la collettività sta sostenendo per la gestione del Campo siano con tempestività resi noti come è prescritto per ogni forma di finanziamento pubblico a soggetti privati. È gravissimo che a causa di ritardi o non completezza dell’informazione legale i alcuni soggetti perdano opportunità per vedere garantiti i loro diritti. Chiediamo quali iniziative la prefettura intenda adottare per assicurare l’accoglienza anche di tutti e tutte coloro non vengono ammessi al campo o da esso vengono allontanati/ e ed in particolare come sarà gestita l’emergenza minori non accompagni particolarmente grave nel nostro territorio. Se le nostre richieste non saranno accolte dal prefetto vorrà dire che in via Teodolinda finisce la città e il diritto e la legalità sanciti dalla nostra Costituzione. La rete Como senza frontiere che unisce un arcobaleno di organizzazioni e di persone impegnate per i diritti dei migranti conferma la richiesta, che attende una risposta da settimane, di essere ricevuta dal prefetto di Como.

Per illustrare le nostre proposte abbiamo invitato la stampa a un incontro che si svolgerà giovedì 13 ottobre in via Regina Teodolinda alle 11,30 avanti all’ingresso del Campo governativo gestito dalla Cri e da Caritas.

Nel pomeriggio dello stesso giorno, giovedì 13 ottobre, Como senza frontiere organizza in via Cesare Cantù, avanti al liceo A. Volta di Como, la quinta Marcia per i nuovi desaparecidos.

https://www.facebook.com/events/186587948449209/

Como senza frontiere

Alla rete Como senza frontiere hanno già aderito: Anpi Monguzzo, Anpi provinciale Como, Arci Como, Arci-ecoinformazioni, Associazione artistica Teatro Orizzonti inclinati, Associazione Par Tüc,  Associazione Luminanda,  Casa d’Arte asd Unione Sportiva Acli, Cgil Como, Comitato Cantù antifascista, Comitato Como Possibile Margherita Hack, Cooperativa Garabombo, Coordinamento Arte migrante Como, Coordinamento comasco per la Pace, Coordinamento comasco contro l’omofobia, Donne in nero Como, Emergency Como, I Bambini di Ornella, Il baule dei suoni, L’altra Europa Como, L’isola che c’è, Libera Como, Missionari comboniani di Como e Venegono, Paco-Sel, Parrocchia di Rebbio,  Prc/ Se provinciale Como, Scuola di italiano di Rebbio, Scuola serale di italiano di Rebbio, Sel provinciale Como, Sprofondo, Unione degli studenti Como, il consigliere comunale Luigi Nessi e la consigliera comunale Celeste Grossi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 ottobre 2016 da in Senza Categoria con tag .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.071 follower

Contatti ricevuti

  • 737,243 hits

ecofacebook

Ecoattivi

Sostengono ecoinformazioni

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: