Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Cancellate le tracce rimangono i problemi

senzamigrantiSan Giovanni è “libera”, con l’arrivo dell’autunno il 22 settembre sono cadute anche le tende. Solo il manto erboso conserva la traccia delle “case” dei migranti e sembra che anche la fontanella dell’acqua del sindaco,  troppo  compromessa con gli occupanti “abusivi” del parco, verrà privata dell’acqua. L’inusuale dimostrazione di efficienza nel ripristinare i pavimenti della stazione e il giardino antistante, ripuliti dalle presenze migranti può sembrare un tentativo di rimozione e autoconvincimento che tutto ora è a posto e ha lasciato comunque ancora da sgomberare i problemi che purtroppo (compreso quello dei senza fissa dimora che hanno perso il loro rifugio essendo il riposo in stazione vietato per tutti) non possono né essere risolti dal Campo governativo e neppure dalla Bella Como che si conferma disponibile e attiva.

È una buona notizia però che, seppur con qualche forzatura nell’impegno di convincimento all’andare al Campo governativo, nessuno è stato percosso, non ci sono state violenze, arresti, deportazioni. I migranti che non hanno scelto di tentare il superamento della frontiera altrove e che non si sono rifugiati in altre città sono ormai tutti nel Campo governativo che è ormai completamente pieno. Infatti le 305 registrazioni saturano la capienza dei 300 posti della struttura di via Regina Teodolinda e sarà necessario installare altri container per dare alloggio a qualche migrante in più. Si è passati così in un solo giorno dall’ansia e la preoccupazione di far convergere i migranti nella nuova struttura affidata dalla prefettura a Cri e Caritas alla preoccupazione concreta che eventuali nuovi arrivi di profughi non possano trovare accoglienza né nel Campo governativo, né nella Parrocchia di Rebbio dove don Giusto e un grande numero di giovani volontari e volontarie hanno realizzato una struttura accogliente, efficiente e aperta che è stata uno dei luoghi più attivi nell’emergenza umanitaria di Como San Giovanni e che è arrivata oggi a ospitare 70 persone e quindi risulta del tutto piena.  [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

Un commento su “Cancellate le tracce rimangono i problemi

  1. ecoinformazioni
    22 settembre 2016

    L’ha ribloggato su .

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 settembre 2016 da in diritti, immigrazione con tag .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.074 follower

Contatti ricevuti

  • 749,959 hits

ecofacebook

ecotwitter

Ecoattivi

Sostengono ecoinformazioni

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: