Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

La manifestazione contro le frontiere e per i diritti migranti attraversa la città

manifestazione-15-settembre-cfGli slogan che hanno rimbombato di più li hanno gridati, in inglese, i migranti: «Open the borders!», «Freedom!», «Where is human right?», ovvero:  «Aprite i confini!», «Libertà», «Dov’è il diritto umano?».

manifestazione-2016set15-02-mr

Il corteo in fondo a via Volta

Da via Gallio a viale Varese, da via Volta a via Milano, fino all’attacco di via Napoleona, dalle 20 alle 22.30, la manifestazione è sfilata, accompagnata da un imponente servizio d’ordine delle forze di polizia, senza problemi, solo con qualche battibecco a fronte di marginali provocazioni, che comunque non hanno mai coinvolto il corpo del corteo. Tra 350 e 400 persone, comprese parecchie decide di migranti, quasi tutti appartenenti all’etnia horomo, hanno provato a coinvolgere la città sui problemi connessi ai diritti delle persone costrette ad abbandonare i propri paesi d’origine e a cui l’Europa non sa opporre altro che regole.

manifest-15-set-rampinini-fc

«Il campo chiuso non è una soluzione» è stato più volte ribadito, soprattutto perché non può far parte di un percorso rivolto a una soluzione del problema, ovvero al soddisfacimento del «progetto migrante», così com’è stato definito, che anima queste persone. L’altro aspetto è quello di non disperdere la ricchezza di solidarietà che in queste settimane si è manifestata intorno alle tante persone accampate alla stazione, e che invece il campo istituzionale intende mettere al margine. Una solidarietà che, com’è stato ribadito, ha in qualche modo scalfito la scorza di questa città.

manifestazione-2016set15-01-mr

La sosta con gli interventi a piazza Vittoria

Difficile però dire come questa mobilitazione potrà evolversi, a pochi giorni dall’apertura del campo e dal minacciato “sgombero” del tende che, per quanto morbido, non potrà che essere traumatico. Intanto gli attivisti propongono il boicottaggio di quelle ditte che in qualche modo hanno partecipato ai progetti di «deportazione» dei migranti.

Alla fine, a poche decine di metri dal campo dell’area ex Rizzo, inavvicinabile dietro uno schieramento di camionette, la manifestazione si scioglie, ritornando alla stazione. Per un’altra notte di attesa.

[Fabio Cani, ecoinformazioni]

[Foto Claudio Fontana e Fabio Cani]

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15 settembre 2016 da in Antirazzismo, como.

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.076 follower

Contatti ricevuti

  • 751,609 hits

ecofacebook

Ecoattivi

Sostengono ecoinformazioni

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: