Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Fino all’11 settembre/ L’utopia dietro l’angolo/ Un’introduzione di Anna Menci

lì'utopiaL’utopia dietro l’angolo. Segmenti della Como alternativa degli anni ’70. Questo è il titolo di una mostra aperta il 2 settembre e che si potrà vedere fino all’11 settembre dalle ore 16 alle ore 20, al Chiostrino di Sant’Eufemia in Piazzolo Terragni 4 a Como. Fotografie, manifesti, documenti che provano a ricomporre una memoria sommersa e ad offrire suggestioni su un decennio che la stampa e i libri scolastici hanno relegato ad anni di piombo, ma che nella realtà furono qualcosa di più complesso e ricco: utopia, creatività, musica, scoperta della politica, sperimentazioni artistiche. La mostra,  progettata da Anna Menci, si trova nei locali del piano terra e al primo piano del Chiostrino. Abbiamo chiesto a Anna Menci, curatrice della mostra, di presentarla.

L’utopia dietro l’angolo è un percorso soggettivo su luoghi della memoria lontani nel tempo, ma presenti nello spirito, come braci sotto la cenere.

Il periodo che ci è stato dato da vivere nella piena giovinezza, quello del Sessantotto, durato 10 anni,  è stato un periodo storicamente eccezionale.

La generazione che ha vissuto la prima scolarizzazione di livello medio superiore generalizzata ha attraversato un periodo di rottura, di contrapposizioni forti, di aspirazione alle libertà che ci ha formato come esseri sociali, critici, scarsamente deleganti.

Negli anni ’70 sono successe molte cose, difficile farne una panoramica completa. I diritti conquistati con lotte continue che hanno profondamente cambiato la società, la strategia della tensione che provocava la reazione di difesa  dello spazio politico, la conquista dell’identità individuale e politica delle donne, la creatività diffusa che sperimentava nella comunicazione, nel teatro, nella musica, nella pittura, l’appartenenza ad un gruppo, le esperienze di libertà personali, il contesto in cui tutto ciò si svolge, questi sono i segmenti di una memoria personale che vengono condivisi nella mostra.

C’è un desiderio alla base di questa iniziativa, quello di stimolare la ricostruzione di quel periodo dal punto di vista delle espressioni creative e dal punto di vista storico, perché i documenti cartacei si disintegrano, come pure le memorie.

La raccolta di materiali continua anche durante l’esposizione e ciò che rende vivi gli incontri tra chi visita la mostra sono i racconti e, soprattutto, le emozioni.

L’utopia è disponibile fino a domenica 11 settembre, dalle 16.00 alle 20.00. [Anna Menci per ecoinformazioni]

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 settembre 2016 da in moste, Politica con tag .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Ecoattivi

Sostengono ecoinformazioni

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: