Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Emergenza umanitaria/ Paco-Sel, Pd, Como civica, Prc, Gc chiedono al prefetto l’intervento della Protezione civile

Featured Image -- 51987Sempre più pressanti e sempre più autorevoli le richieste al prefetto di Como di attivare la Protezione civile e perché il governo nazionale assuma la gestione dell’emergenza umanitaria senza lasciare sola l’amministrazione comunale e la rete della generosità della società civile lariana e non solo. Con una lettera inviata il 2 agosto al prefetto, al sindaco e all’assessore alle Politiche sociali di Como le forze politiche del centro sinistra e della sinistra comasca lanciano un ulteriore appello a «decretare lo stato di Emergenza e coinvolgere la Protezione civile nazionale» e per ottenere un «diretto e immediato coinvolgimento del Ministero degli Esteri, perché si impegni a creare, rapportandosi con le autorità elvetiche, un corridoio umanitario». Nel seguito il testo integrale della lettera.

«Da giorni la nostra città vive la presenza e il dramma di molte persone profughe dal Nord Africa, principalmente eritrei, molte donne con bambini e molti giovani, vivono accampati nei giardini antistanti e alla Stazione San Giovanni.

L’impegno del Comune di Como per coordinare gli interventi, l’attività della Cri, della Caritas, della rete Como senza frontiere, di diverse altre associazioni, di alcune parrocchie cittadine e di singoli volontari generosi non può essere sufficiente a garantire i doverosi necessari servizi.

Le autorità Svizzere impediscono a queste persone la possibilità di esaudire il loro desiderio, quello di raggiungere i propri cari e amici che già risiedono in Svizzera o in altri Paesi del Nord Europa.

Nonostante questo divieto il flusso di persone continua e non diminuisce (la sera del 31 luglio ne sono state contate più di 250). Anzi noi siamo convinti che questa situazione non si risolverà in temi rapidi e Como, città di frontiera, sarà sempre più coinvolta.

Quindi, secondo noi, ci si deve attrezzare al meglio, per sostenere questa emergenza.

Chiediamo alle autorità, in primis al Prefetto di Como, di decretare lo stato di Emergenza e di coinvolgere la Protezione civile nazionale con tutte le sue strutture organizzative.

Chiediamo inoltre al Prefetto di Como e alle altre autorità, di operare per un diretto e immediato coinvolgimento del Ministero degli Esteri perché si impegni a creare, rapportandosi con le autorità elvetiche, un corridoio umanitario per queste persone». [Nessi-Grossi Paco-Sel; Luppi, Cesareo, Fanetti Pd; Tettamanti, Soldarini Como Civica, Baggi Prc/Se;Rognoni Giovani comunisti/e]

 

Un commento su “Emergenza umanitaria/ Paco-Sel, Pd, Como civica, Prc, Gc chiedono al prefetto l’intervento della Protezione civile

  1. ecoinformazioni
    3 agosto 2016

    L’ha ribloggato su comosenzafrontiere.

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 agosto 2016 da in Politica con tag .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.097 follower

Contatti ricevuti

  • 778,216 hits

ecofacebook

Ecoattivi

Sostengono ecoinformazioni

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: