Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Como senza frontiere/ La raccolta di aiuti spostata alla Cri

comosenzafrontieresangiovanniContinua la raccolta di aiuti per i profughi che ha già visto uno straordinario impegno solidale dei cittadini comaschi, ma dal 15 luglio si sposta alla Croce rossa italiana in via Italia Libera. Como senza frontiere conferma anche l’impegno alla stazione San Giovanni ma riservandosi di attuarlo solo se il problema delle prime necessità dei migranti non sarà risolto da altri.

Infatti si è diffusa  la voce,  riferita da chi era presente all’incontro della Rete dei servizi per la grave marginalità di stasera al Cardinal Ferrari di Como, che ipotizza la presenza di un punto di assistenza  sanitaria e di tutti gli interventi necessari per assicurare condizioni umane ai migranti che hanno trovato rifugio nella stazione di Como. Intanto stanotte i volontari e le volontarie di Como senza frontiere hanno distribuito un grande quantitativo di generi alimentari, di prodotti per l’igiene personale e di vestiti senza però riuscire a soddisfare tutte le richieste di coloro che da tempo sono “accolti” nella stazione e dei tanti eritrei giunti da poco. I migranti, a causa dei respingimenti svizzeri,  sono infatti nettamente aumentati rispetto alla notte tra il 13  e il 14 luglio. Inoltre tra loro c’è un bimbo di meno di due anni e diversi minori anche non accompagnati.  Una situazione drammatica che andrebbe affrontata con mezzi e professionalità che il volontariato, pur prezioso, non può garantire.  Se però la speranza di stanotte,  cioè l’impegno a allestire un punto di controllo sanitario, uno sportello informativo sui diritti e assicurare condizioni igieniche e alimentari umane sarò realizzato davvero, Como cambierà passo.

2 commenti su “Como senza frontiere/ La raccolta di aiuti spostata alla Cri

  1. ecoinformazioni
    14 luglio 2016

    L’ha ribloggato su comosenzafrontiere.

  2. attacchighi
    15 luglio 2016

    GIOVEDI’ 21 LUGLIO 2016 G I T A aperta a tutti e tutte – parteipate e fate partecipare migranti e italiani
    Scuola di italiano per stranieri presso la Parrocchia di Rebbio – CARITAS diocesana di Como
    G I T A a BRUNATE, Faro Voltiano e GARZOLA
    GIOVEDI’ 21 LUGLIO 2016
    ORE 9.00: Ritrovo all’Oratorio di Rebbio in via Lissi a Como, muniti di 2 biglietti urbani o di abbonamento valido per degli autobus urbani e del necessario zainetto per pic-nic;
    – Partenza col bus urbano nr. 1 dalla fermata di fronte al cinema ARCI XANADU’ di Via Varesina ;
    ORE 10.00 CIRCA : Partenza funicolare per Brunate – (una partenza ogni 15 minuti circa ) ; (sarà possibile, per chi lo desidera, farsi trovare davanti alla stazione della funicolare ) ;
    ORE 11,30 CIRCA Arrivo al FARO VOLTIANO e, nel giardino pubblico comunale sottostante, PIC NIC;
    Si scenderà quindi a piedi sino a GARZOLA , dove verso le 15,30 siamo attesi per una visita guidata al SACRARIO DEGLI SPORT NAUTICI ed alla sottostante esposizione di “presepi marinari” e trofei sportivi nautici;
    Al termine della visita si giungerà, sempre a piedi sino nel centro città di Como dove, per chi ne avesse bisogno, sarà possibile prendere i bus per Rebbio o altre destinazioni .
    Costi Funicolare con comitiva minimo 15 persone Euro 2,60 x adulti (se i partecipanti saranno meno di 15 il costo sarà di euro 3,00 a testa.
    vedi anche
    http://www.comocity.it/sacrario-degli-sport-nautici/

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 luglio 2016 da in Antirazzismo, diritti.

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Ecoattivi

Sostengono ecoinformazioni

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: