Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Sicurezza sul lavoro/ Carichi insostenibili

sicurezzalavoro2Auditorium del Politecnico di Como con oltre 300 persone per seguire il 27 maggio il convegno Malattie muscoloscheletriche da lavoro: come prevenirle? promosso dalla Prefettura di Como e organizzato da ATS Insubria (ex Asl), in collaborazione con: Inail Ispesl di Como, Direzione territoriale del Lavoro, Comune di Como, Provincia di Como,Camera di Commercio, Comando provinciale Vigili del fuoco, Unione industriali, Associazione piccole e medie industrie, Ance Como, Confederazione nazionale dell’artigianato, Confartigianato imprese, Unione provinciale commercio turismo e servizi, Compagnia delle opere, Segreterie provinciali Cgil Cisl dei laghi, Uil, Comitato pParitetico territoriale.

sicurezzalavoro3Soddisfatto Luca Fonsdituri, formatore alla sicurezza degli Rls, esponente del Coordinamento ambiente e sicurezza del lavoro Cigil-Cisl- Uil:  Abbiamo affrontato un tema importante che di solito passa in secondo piano delle patologie muscolari e scheletriche determinate dalla movimentazione ma anche da movimenti ripetuti. La questione si lega in modo importante con al tematica dell’invecchiamento dei lavoratori che determina un incremento del rischio.

sicurezzalavoro1Una serie di interventi tecnici molto interessanti hanno chiarito i diversi aspetti della questione. Dal punto di vista sindacale Lorenza Auguadra (Coordinamento ambiente e sicurezza del lavoro Cigil-Cisl- Uil) ha messo in evidenza che la movimentazione non è solo nei settori manifatturieri, ma coinvolge vari attività lavorative come ad esempio l’assistenza e la cura alla persone. In questo caso i pericoli riguardano soprattutto le donne e si deve tener conto che non si tratta di movimentazioni di pesi inanimati ma di persone con la necessità di tutelare  sia i lavoratori che le persone malate o anziane sottoposte a cure. L’innalzamento dell’età lavorativa per la pensione non ha
tenuto conto che l’età rende inidonei o parzialmente inidonei». Significative anche le soluzioni ipotizzate: «Abbiamo proposto alla politica maggiore attenzione rispetto ai lavori particolarmente usurante e quindi la necessità di accompagnare alla pensione le persone maggiormente coinvolte. Denunciamo che spesso in alcuni settori la valutazione del rischio d a movimentazione di carichi o è assente o è gestita male. Proponiamo un ripensamento delle norme relative alle pensioni, considerando con maggiore attenzione i lavori usuranti, prevedendo un accompagnamento per il lavoratore dopo i 55 anni e strutturando la mansioni e l’orario in modo diverso. Data l’importanza dell’attività formativa chiediamo venga istituito un albo delle società di formazione sulla sicurezza del lavoro. Esistono già criteri per fare il formatore, ma spesso la formazione viene affidata a organismi paritetici di sindacati non rappresentative ed è necessario un maggior controllo sia sui criteri di scelta dei corsi di formazioni da svolgere che sui formatori stessi attuando ciò che senza controllo rimane suolo sulla carta».

 

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28 maggio 2016 da in Lavoro con tag , .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.074 follower

Contatti ricevuti

  • 749,959 hits

ecofacebook

ecotwitter

Ecoattivi

Sostengono ecoinformazioni

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: