ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Solo una decina gli “invasori”, otto già via

Quasi come se fosse vero che è in corso un’invasione, l’arrivo a Tavernola dei primi pochissimi tunisini in fuga dallo loro terra si è svolto con grande profusione di forze di sicurezza e di stampa. Nella realtà per il Centro di accoglienza, né Cara né Cie, che ha saputo ospitare in altri momenti contingenti ben più cospicui di immigrati si tratta di normale amministrazione e comunque molti dei nuovi ospiti se ne andranno presto. Tre già domenica 17 hanno abbandonato la struttura e altri cinque non sono più presenti nel Centro da lunedì 18 aprile. Il racconto della giornata del 16 aprile di Luciana Carnevale, per anni tra le animatrici del Centro di Tavernola, appena tornata dal Senegal dove si occupa di cooperazione internazionale.Sabato 16 aprile pomeriggio sono arrivati a Tavernola una decina di  tunisini.

Sedici ragazzi, con la barba non rasata, con un sacchetto di plastica con un po’ di cibo, con zaini, borsoni.

Ad accoglierli dalle tre del pomeriggio c’erano fotografi, giornalisti, telecamere e, finalmente, verso le 16 sono arrivati: due pulmini della Croce rossa, due o tre macchine di polizia e guardia di finanza.

Curiosità da parte dei vicini? qualcuno affacciato al balcone, tre quattro persone fuori dal bar di fronte.

I ragazzi tunisini erano stanchi, da quaratotto ore non dormivano, venivano da Caserta, erano un po’ trasognati. La polizia ha fatto l’appello, ma siccome i ragazzi erano un po’ intontiti, non hanno risposto subito, quindi richiami molto “dolci”.

Da qualche giorno il Centro di Tavernola è in subbuglio. Il personale, i volontari e alcuni ospiti già presenti hanno fatto il possibile per rendere la struttura un po’ più accogliente.

Per chi da sempre è impegnato nell’accoglienza stupisce tanto clamore. Abbiano accolto centinaia di cittadini stranieri, nessuno è mai venuto; sabato 16 aprile è stato un delirio.

La mia impressione su coloro che sono appena arrivati?

Gente disperata, non tanto, secondo me, per quanto successo in Tunisia, ma per la ricerca di un lavoro. Lo hanno già chiesto: un tunisino mi ha detto che è cuoco e vorrebbe trovare lavoro qui, perché sa che pagano bene.

Tre oggi, domenica 17, non ci sono già più, se ne sono andati. Alcuni hanno detto che hanno parenti a Domodossola, o in altri luoghi in Italia.

Cosa ci facevo io?

L’accoglienza, perché, qualunque sia la ragione per la quale hanno lasciato la loro casa, sono persone. Sono uomini, giovani. non Ho dato loro il benvenuto in termini e in tono molto diverso da quello usato dalla polizia; ho la fortuna di sapermi sbrogliare, più o meno bene, in francese e sono contenta di avere fatto loro capire che li considero persone, non permessi provvisori.

Mi ha dato fastidio lo spiegamento di forse dell’ordine, neanche fossero delinquenti. Ma si sa, lo spettacolo fa audience, alimenta la paura del diverso, del “quasi nero” che viene qui solo per delinquere. Ma non è la verità sono persone che sono qui per trovare lavoro. [Luciana Cernevale, ecoinformazioni]

About these ads

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 aprile 2011 da in immigrazione con tag , .

ecoinformazioni

Via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Antonia Barone, Fabio Cani, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Tommaso Marelli.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Unisciti agli altri 2.337 follower

ecotwitter

  • @jsusic Certo, è giusto augurarsi che l'intervento sia prima di tutto una vittoria per la città, ma l'Esselunga comunque vince. 4 hours ago

Benzoni gioielli Benzonibijoux

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.337 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: